Struttura Regionale per il Servizio Civile 

La “struttura organizzativa” per il Servizio Civile, così indicata dal comma 2 dell’art. 2 della L.R. 15/2005, è coincidente con il Centro di cui all’art. 10 della stessa legge e attualmente assegnata alla P.F. Integrazione Socio-Sanitaria, presso l’Agenzia Regionale Sanitaria.
La “Struttura Regionale per il Servizio Civile” svolge i compiti di gestione e sostegno stabiliti dalla normativa:

-   Regionale, definiti con LR 15/2005;
-   Nazionale,
definiti con il protocollo d’intesa del 26 gennaio 2006 tra l’Ufficio nazionale per il servizio civile e le Regioni e Province autonome per l’entrata in vigore del decreto legislativo del 5 aprile 2002, n. 77;

di

-  accreditamento e adeguamento all'albo regionale
-  informazione, formazione e promozione del servizio civile
-  presentazione e valutazione dei progetti di servizio civile        
-  monitoraggio e verifica dei progetti di servizio civile. 

Sono enti di competenza regionale tutti gli enti iscritti all’albo della Regione Marche, sezione 1 e 2.

Le aree di intervento nelle quali è possibile prestare il servizio civile sono riconducibili ai settori: 

- assistenza
- protezione civile
- ambiente
- patrimonio artistico e culturale
- educazione e promozione culturale